• Alla riscoperta di antichi sentieri

29 Settembre -Da Modica a Ragusa


Scarica programma in PDF

Direttore di escursione: A.E. G Scribano – 328.9176958

Appuntamento ore 7.55 stazione ferroviaria di Ragusa
Partenza ore 08.08
Rientro ore 16 circa
Mezzi : treno + Pullman urbano
Equipaggiamento:pantaloni lunghi, scarpe da trekking , cappello, acqua.
Pranzo: a sacco
Difficoltà: E
Percorso: vie urbane, sentieri
Lunghezza del percorso: Km.10,900
Dislivello complessivo: 700 m
Tempo percorrenza: 5 ore più soste.

Per portarci a Modica utilizzeremo la ferrovia per ammirare un rarissimo esempio di alta ingegneria ferroviaria.
Con una percorso elicoidale si riesce a superare il dislivello (170 m.) che si ha tra la stazione di Ragusa Ibla e la
stazione di Ragusa. Ad impreziosire gli aspetti tecnici sono gli splendidi squarci paesaggistici delle vallate che si
attraversano.

Percorrendo un’ antica via, tratteremo la natura, la storia, le chiese rupestri, le masserie , la ferrovia e le numerose leggende che interessano il percorso, saranno narrate in loco.
Da via Porta Modica a Ragusa Ibla ( il toponimo indica una delle cinque porte poste lungo le mura Bizantine di
Ibla) parte una mulattiera che attraversa, il fium Irminio, l’altopiano di Modica (la balata),la vallata del
torrente Risciotto, porta a Modica. Noi la percorreremo in senso inverso da Modica a Ragusa Ibla per motivi logistici.



torna su