• Lunga la via dell’ipotetico cammino dei pellegrini

Da 27 Ottobre al 4 Novembre -Magna via Francigena


Scarica programma in PDF

Direttori: Giusy Falbo 3475794112 Raffaella Spadola 3284338448 Carlo Battaglia 3334646885

Appuntamento: sabato 27 ottobre ore 8,00 stazione autobus Ragusa Via Zama.
Partenza: ore 8,25 con autobus di linea AST da Ragusa a Palermo con arrivo ore 12,30 a Palermo. Da Palermo autobus Prestia e Comandè per Piana degli Albanesi ore 13,00 arrivo ore 13,50. Rientro: domenica 4 novembre da Agrigento con minibus a noleggio, arrivo a Ragusa in serata.
Equipaggiamento:vedi dettaglio.
Mezzo di trasporto: con bus di linea (andata) e bus a noleggio (rientro); eventuale trasporto con un mezzo dei bagagli durante le tappe, se il numero dei partecipanti ne permette la gestione; valutazione di utilizzo di un pullman a noleggio sia all’andata che al ritorno.
Tipologia del percorso e tracciato: trekking itinerante con zaino al seguito su asfalto, sterrato, sentiero.
Difficoltà del percorso: EE (Escursionisti Esperti).
Dislivello in metri: fino a 1025 metri al giorno (vedi tracce di dettaglio).
Altitudine in metri sul livello del mare: da mt 80 a mt 970.
Lunghezza del percorso: variabile ogni giorno da 5 km a 26 km al giorno.
Tempo di percorrenza in ore: in media 5 – 8 ore e 30 minuti comprese le soste.
Ripari lungo il percorso: di vario tipo ma non frequenti.
Guadi da attraversare: irrilevanti o occasionali in presenza di piogge insistenti.
Acqua potabile lungo il percorso: eventuali fontanili urbani.
Pasti: pranzi a sacco, da organizzare, colazioni presso le strutture ricettive o al bar, cene presso locali vari lungo il percorso.
Numero massimo dei partecipanti:15 escursionisti per motivi di ricettività.
Quota di partecipazione: contributo volontario CAI euro 2,00 al giorno.
Costi stimati per il trekking: pernottamento circa euro 20,00 a notte; pasti circa euro 30,00 al giorno,
trasporti: bus Ragusa Palermo euro 16,10; bus Palermo Piana degli Albanesi euro 3,20; navetta Agrigento Ragusa circa euro 20,00,per un totale di circa 490,00 euro (esclusa quota CAI)
Informazioni particolari: il trekking è indicato (raccomandato) a persone in buone condizioni di allenamento fisico, abituate a camminare diversi giorni su percorsi medi – lunghi con zaino al seguito, collaborativi, inclini al cammino condiviso e che abbiano una visione divertente e salutistica del trekking, anche in presenza di condizioni meteo avverse o di difficoltà varie non previste;

Il percorso di dettaglio e altre info sul cammino si trovano sul sito www.magnaviafrancigena.it oppure su app per ios e android “Magna via Francigena” con mappe e punti di interesse.

Adesioni entro il 20 luglio, riunione dei partecipanti ai primi di settembre per dettagli, acconti, prenotazioni ecc.

Composizione zaino
Zaino da 45 lt, leggero, con aggancio in vita alla cintura, con copri-zaino impermeabile. 2-3 magliettine tecniche, traspiranti, di materiale leggero, che asciuga velocemente (una si indossa, le altre di ricambio)
Un pantalone lungo tecnico, di materiale leggero, che asciuga velocemente Un pile e un guscio antivento-antipioggia
Un cappello per proteggersi dal sole e dalla pioggia
Un ricambio per la sera, da indossare anche la notte come pigiama (una maglietta di cotone e un pantalone comodo tipo tuta)
Tre set di intimo(uno si indossa, gli altri di ricambio)
Tre paia di calze tecniche (uno si indossa, gli altri di ricambio) Scarpe da trekking comode (almeno 1 punto più grandi), già rodate
Sandali da trekking, ciabatte o altre scarpe comode (e leggere) da usare a fine tappa Farmaci o rimedi naturali che si utilizzano abitualmente (consigliati: cerotti per vesciche)
Busta piccola con il necessario per l’igiene personale (consigliato sapone marsiglia da utilizzare sia per lavarsi sia per lavare la biancheria)
Un asciugamano leggero (in microfibra o in cotone leggerissimo) per la doccia.
Telefono e fotocamera con carica-batterie
Busta impermeabile per soldi/documenti
Da verificare
Stiamo verificando la possibilità di NON portare il sacco a pelo
Facoltativi/Consigliati/Raccomandati (eventualmente da dividere fra il gruppo)
coltellino multiuso, fischietto, torcia frontale con pile di ricambio, accendino o fiammiferi, ago e filo, spille da balia, cordicella, mollette /mollettoni, sacchetti di plastica, doppia presa, mini-ricariche a energia solare, quadernetto e penna.
Considerare anche il peso che si aggiunge giornalmente
1 litro d’acqua (o più), eventualmente suddiviso in 2 borracce (o sacche da zaino)
Pranzo a sacco, snack leggeri, frutta, frutta secca

Nota Bene
Portare lo stretto indispensabile: lo zaino non dovrebbe pesare più di 7-8 kg per le donne, 9-10 kg per gli uomini (inclusa acqua). Privilegiare accessori e oggetti con più usi. Per esempio un mollettone per capelli diventa anche una molletta per appendere il bucato allo zaino …

Le tappe nel dettaglio

Sabato 27 ottobre, prima tappa da Piana Degli Albanesi a Santa Cristina Gela: facile T, lunghezza km 5,3, tempo di percorrenza 2 ore, quota da 620 mt a 730 mt, elevazione in ▲ 180 e in ▼ 165.

Domenica 28 ottobre, seconda tappa da Santa Cristina Gela a Corleone: difficile EE, lunghezza km 25, 4, tempo di percorrenza 8 ore e 30 minuti, quota da 350 a 890, elevazione in ▲ 800 e in ▼ 945.

Lunedì 29 ottobre, terza tappa da Corleone a Prizzi: difficile EE, lunghezza km 19,6, tempo percorrenza 7 ore, quota da 525 a 970, elevazione in ▲920 e in ▼ 480.

Martedì 30 ottobre, quarta tappa da Prizzi a Castronovo: difficile EE, lunghezza km 24, tempo di percorrenza 8 ore e 30 minuti, quota da 670 a 970, elevazione in ▲ 665 e in ▼ 960.

Mercoledì 31 ottobre, quinta tappa da Castronovo a Cammarata – San Giovanni Gemini: media difficoltà E, lunghezza km 13, percorrenza 5 ore, quota da 380 a 715, elevazione in ▲ 580 e in ▼ 600. Giovedì 01 novembre, sesta tappa da San Giovanni Gemini a Sutera: difficile EE, lunghezza km 20, tempo di percorrenza 7 ore e 30 minuti, quota da 250 a 660, elevazione in ▲ 845 e in ▼ 815.

Venerdì 02 novembre, settima tappa da Sutera a Racalmuto: difficile EE, lunghezza km 25,2, tempo di percorrenza 8 ore e 30 minuti, quota da 150 a 640, elevazione in ▲ 1025 e in ▼ 1110.

Sabato 03 novembre, ottava tappa da Racalmuto a Joppolo: difficile EE, lunghezza km 18,6, tempo di percorrenza 7 ore, quota da 195 a 590, elevazione in ▲ 585 e in ▼ 835.

Domenica 04 novembre, nona tappa da Joppolo a Agrigento: media difficoltà E, lunghezza percorso km 13, tempo di percorrenza 5 ore, quota da 80 a 325, elevazione in ▲ 420 e in ▼ 375.

I Direttori si riservano la possibilità di modificare, in parte, alcuni percorsi per rendere più agevole e armonioso il cammino.

Totale lunghezza di tutte le tappe km 164 circa.

Presentazione giovedì 14 giugno ore 19:30 sede Cai Ragusa.



torna su