• piste forestali e il Cozzo Cavadduzzo

Domenica 12 giugno 2022 – Parco cava di Mangiagesso


PARCO DI CAVA MANGIAGESSO
L’area attrezzata, le piste forestali e il Cozzo Cavadduzzo del Parco di Cava Mangiagesso
Direttori: Carlo Battaglia e Franco Corallo (368583509)
Appuntamento: ore 9.45 ingresso Parco lato S.P. 94 (Piano Ceci – Scicli) coordinate 36.8242°N; 14.7109°E
Altro appuntamento a Ragusa: piazzetta antistante sede Sezione ore 9.30
Rientro: ore 16 circa
Durata dell’escursione: in giornata
Equipaggiamento: solito da trekking leggero adeguato alla stagione, cappellino per il sole e zainetto
Mezzo di trasporto: auto propria
Tipologia del percorso e tracciato: percorso ad anello con partenza e arrivo nell’ingresso sopra indicato
Difficoltà del percorso: T (turistica) attraverso piste forestali, sentieri e brevi tratti di asfalto
Dislivello totale in metri: circa 300 mt.
Altitudine in metri sul livello del mare: ▼190 ▲ 385 m. slm
Lunghezza del percorso in chilometri: circa 7 Km.
Tempo di percorrenza in ore: circa 3 ore escluse le soste e la pausa pranzo
Ripari lungo il percorso: no
Guadi da attraversare: no
Acqua potabile lungo il percorso: no, solo nell’area attrezzata
Pasti: al sacco, in proprio con pranzo da consumare nell’area attrezzata
Numero massimo dei partecipanti: –
Quota di partecipazione: contributo volontario € 2,00 per il sostegno della sezione (quota CAI). Eventuali non soci dovranno attivare l’assicurazione (costo circa euro 6,00).
Per aderire all’escursione contattare, preferibilmente tramite WhatsApp, esclusivamente il numero sopra esposto entro le ore 18 di venerdì 10 c.m.
Programma dettagliato dell’escursione
Parcheggiate le macchine nell’area antistante l’ingresso sopra detto, attraverso la pista forestale, ci dirigiamo verso la parte centrale del parco e da qui a Cozzo Cavadduzzo. Nel punto più alto è stato realizzato un posto di guardia da cui si domina l’intera cava e quindi presenziato per tutte le 24 ore nei periodi in cui c’è rischio di incendi. Ritornati nella cava ci dirigiamo a nord sino all’ingresso lato piano Ceci. Successivamente, attraverso un percorso pressoché parallelo al precedente arriviamo all’area attrezzata dove è previsto consumare il pranzo a sacco e dove troveremo dei punti d’acqua, sedili in murature e alcune panche in legno. Il ritorno alle macchine avverrà attraverso lo stesso percorso da cui siamo venuti. L’area è costituita interamente da bosco artificiale costituito principalmente da pini; i percorsi sono comunque ben tenuti e il tutto appare abbastanza curato.



torna su