• un misterioso e affascinante sito nella roccia

Domenica 14 Giugno 2020 – Timpa Ddieri


Direttori di escursione: Giancarlo Parrino 339 4373443  e  Maurizio Azzara
Gli interessati sono pregati di leggere attentamente la scheda; per eventuali chiarimenti e per la prenotazione contattare telefonicamente i direttori, in quanto le usuali presentazioni in sede per il momento sono sospese.
Appuntamento: Ragusa 8,30 sede C.A.I.
Rientro: nel pomeriggio
Equipaggiamento: zaino leggero, scarpe da trekking, bastoncini, mantellina para pioggia
Mezzo di trasporto: auto propria
Tipologia del percorso: ad anello, su sterrate, sentieri, brevi tratti esposti con l’ausilio di una corda, breve tratto su strada statale (a basso traffico perché parallela all’autostrada)
Difficoltà del percorso: EE (escursionisti esperti) – I partecipanti non devono soffrire di vertigini ed avere attitudine all’arrampicata
Dislivello totale in metri: 140 metri ▲ altrettanti ▼
Altitudine in metri sul livello del mare: tra quota 75 e quota 133
Lunghezza del percorso in chilometri: 6,5 km Tempo di percorrenza in ore: 3 ore oltre le soste
Ripari lungo il percorso: si, all’interno Guadi da attraversare: si
Pasti: pranzo a sacco
Numero massimo dei partecipanti: 20 (compresi i D.E.) con precedenza ai soci
Quota di partecipazione: 2 € contributo volontario per il sostegno della sezione. Eventuali non soci devono attivare la copertura assicurativa (costo 6 €). Misure di contrasto alla pandemia Covid 19: 1) nel punto di ritrovo verrà rilevata la temperatura a tutti gli escursionisti prenotati e chi avrà temperatura superiore a 37,5 C° non sarà ammesso a partecipare all’escursione 2) lo spostamento con le auto, dal punto di ritrovo al punto di inizio dell’escursione (coordinate 37.24921 15.14752 sulla ex S.S. 114) è sotto la responsabilità di ogni singolo autista, nel senso che se i passeggeri sono conviventi possono viaggiare anche in 4-5, ma se non lo sono, al massimo in 2 e seduti in modo diametralmente opposto; 3) tutti i partecipanti devono essere muniti di mascherina e gel disinfettante; durante l’escursione vera e propria, cioè mentre camminiamo, possiamo non indossare la mascherina a condizione che manteniamo la distanza di 2 metri, la mascherina non deve però essere conservata nello zaino, ma in tasca, in modo da essere prontamente indossata qualora si incrocino altre persone o non fosse possibile mantenere la distanza di 2 metri;



torna su