• la pineta di Chiaramonte

Domenica 21 giugno 2020 – Pineta di Chiaramonte


Escursione nella pineta di Chiaramonte
Direttori: Maurizio Azzara 349 1194887 e Mario Tumino
PERCORSO: ad anello su sentieri e piste forestali.
LUNGHEZZA DEL PERCORSO: ca. km 15,00
DISLIVELLO: somma dei dislivelli in salita + 780 mt; somma dei dislivelli in discesa – 780 mt.
QUOTE s.l.m.: partenza/arrivo mt. 720 ; quota max 825 mt; quota min. mt 534
TEMPO DI PERCORRENZA: 6 ore circa (oltre le soste)
DIFFICOLTA’: classificazione CAI “E” (Escursionisti).
“Escursione che presenta una media difficoltà, con una lunghezza di percorso oltre i 10
chilometri ed un dislivello consistente; il percorso è a volte accidentato su sentieri poco evidenti
o su tratti scivolosi o pietrosi, in genere ha un tempo di percorrenza oltre le 6 ore.
Richiede una buona preparazione fisica e necessita di calzature adatte e di equipaggiamento
appropriato”.
EQUIPAGGIAMENTO: abbigliamento adeguato alla stagione, giacca impermeabile, scarponi da
trekking a collo alto, bastoncini, cappellino, 1,5 lt d’acqua.
ACQUA POTABILE LUNGO IL PERCORSO: no
RIPARI LUNGO IL PERCORSO: no
GUADI: nessuno
PRANZO: in proprio a sacco
MEZZI DI TRASPORTO: mezzo proprio
NUMERO MAX DI PARTECIPANTI: 20 persone con priorità ai soci
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: contributo volontario per il sostentamento della sezione € 2,00
PARTECIPAZIONE DEI NON SOCI: Eventuali non soci devono attivare la copertura assicurativa
(costo 6 euro)
Misure di contrasto alla pandemia Covid 19:
1) nel punto di ritrovo verrà rilevata la temperatura a tutti gli escursionisti prenotati e chi avrà temperatura
superiore a 37,5 C° non sarà ammesso a partecipare all’escursione;
2) lo spostamento con le auto, dal punto di ritrovo al punto di inizio dell’escursione (coordinate 37.026836
14.710988) è sotto la responsabilità di ogni singolo autista, nel senso che se i passeggeri sono conviventi
possono viaggiare anche in 4-5, ma se non lo sono, al massimo in 2 e seduti in modo diametralmente opposto;
3) tutti i partecipanti devono essere muniti di mascherina e gel disinfettante. Durante l’escursione si
può non indossare la mascherina a condizione che venga mantenuta la distanza di 2 metri; la mascherina
non deve però essere conservata nello zaino, ma in tasca, in modo da essere prontamente indossata qualora
si incrocino altre persone o non fosse possibile mantenere la distanza di 2 metri;



torna su