• Tradizionale camminata lungo trazzere, sentieri e piste sterrate

SABATO 25 GIUGNO 2022 – DAL BORGO DI MONTEROSSO AL BOSCO DI CANALAZZO


DAL BORGO DI MONTEROSSO AL BOSCO DI CANALAZZO
ADESIONI ENTRO LE ORE 13 DI VENERDÍ 24 GIUGNO
Tradizionale camminata che inizia nel tardo pomeriggio lungo trazzere, sentieri e piste sterrate e, al rientro, si conclude la serata con un piacevole momento conviviale in piazza S. Antonio, comunque facoltativo da comunicare al momento dell’adesione.
 DSirettori: Giovanna Roccuzzo 3336757086, C. Battaglia 3334646885 e A. Pantano 3349597366
Appuntamento: sabato ore 17:00 piazzale Valle di Era – Ragusa, registrazione dei presenti e partenza per Monterosso; inizio escursione ore 17:30.
Equipaggiamento: abbigliamento consono alla stagione, felpa, zaino piccolo, scarpe da trek, lampadina, bastoncini, pantaloni lunghi
Mezzo di trasporto: auto propria.
Tipologia del percorso con tracciato chiuso ad anello: sentieri, mulattiere, piste sterrate, breve tratto asfaltato.
Difficoltà del percorso: media difficoltà, E;
Lunghezza del percorso: circa 12 chilometri.
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti comprese le soste.
Quote di altitudine in metri e elevazione: minima 420, massima 720, totale in salita e in discesa 715.
Pasti: giropizza. Numero Minimo dei partecipanti: 15.
Quota di partecipazione: contributo volontario per il sostegno della sezione € 2, costo pizzeria circa € 10 – 12 , qualsiasi consumazione extra è a carico individuale.
Assicurazione: attivare l’assicurazione per eventuali Non soci.
Programma
Incontro sabato pomeriggio alle 17 in punto nel piazzale Valle di Era, dove si fanno le registrazioni dei partecipanti e si parte per Monterosso; una volta parcheggiate le auto, inizia la camminata sul sentiero della Fiuredda che conduce a fondovalle. Dopo avere attraversato il ponte sul torrente Amerillo, si prosegue in salita inizialmente su strada asfaltata e poi su trazzera fino alla sommità; arrivati alla zona boschiva, si
continua in discesa al limite del bosco e si imbocca il sentiero del Cacciatore che scorre fra una pineta e un’antica lecceta. Dopo circa due chilometri, il cammino volge in salita per passare a ridosso di un bassorilievo religioso e terminare nel caseggiato di Canalazzo, dove si fa una breve pausa. Si continua la piccola avventura notturna in discesa per passare vicino all’area attrezzata e proseguire sulla strada sterrata che riporta la comitiva al Borgo, con l’ultimo tratto del percorso su una scalinata in salita.
O



torna su